24 ottobre 2006

Lo scandalo.



Non v'è, ahimè, altro termine. Scandalo, nulla di più. Son qui, che mi diletto in esperimenti culinari, che scelgo per bene le uova, che compro solo olive taggiasche, che scelgo con massima cura il riso, l'olio e la farina, e la polenta Valsugana, che volgarità immane, e cosa mi viene richiesto ad urla, dalla mansarda, luogo di rifugio, di studio, ben temo di struscio in mia assenza, ma questo una madre non lo ammetterà mai, nonchè camera da letto, dei miei figlioli maschi? La torta. Niente di male fin qui. La dolcezza di una madre esemplare passa anche da maniche rimboccate e braccia affondate nella farina, pur di far vivere in letizia i suoi fanciulli. Resta da vedere il genere della torta in oggetto. Una infima, misera, pleberrima (si dice?), industrialissima, globalizzatissima, torta alla yogurt Cameo. Con lo yogurt Muller, specifichiamo, quello che fa l'amore con il sapore. Che cosa deve fare in siffatte circostanze, una madre qualsiasi che si è testè iscritta ad un corso di cucina, e che le si sta schiudendo un mondo tanto vasto quanto meraviglioso? Niente, non deve fare proprio niente. Anzi, sì. Deve fare la torta. Ce n'è ancora una confezione nella dispensa, si fa in cinque minuti scarsi e rende felici un liceale scombinato e un mediano indeciso tra scientifico e classico, in piena crisi adolescenziale ma con uno sguardo che conquista. Detto, fatto. La torta riposa sorniona in frigorifero, ben sistemata in una ciotola Taitù. Se scandalo deve essere, che sia almeno ben apparecchiato. Con grazia, come dire.

3 commenti:

Gourmet ha detto...

;-DDD
i figli sò piezz e core!!! :-)
e anche io ,lo confesso, qualche tempo fa ho provato l'intruglio.. che non è poicosì male!!
buona giornata.. baci

silvia ha detto...

lo so che per te è blasfemo... ma io la trovo buona (non buonerrima, ma buona sì)

Baci

SCRAPUCINA ha detto...

Ti rimando al secondo post sul mio blog!^_^
Alle volte si deve pur essere blasfemi! Ecccheccavolo!! Per amore di figli, morosi, mariti dagli occhietti languidi che, in casi come questi, vista la semplicità della faccenda, sono pur disposti a dare una mano per sentirsi grandi cuochi!!!
Ma come dici tu, si può cammuffare il profano "Cameo" col sacro "Muller"..d'altra parte..a chi non piace "fare l'amore con il sapore"?!? ^_^