16 marzo 2008

Così semplici.

Di una semplicità rivoltante. Qualche volta, con un minimo di inventiva si possono raggiungere risultati eclatanti. Il Budino alla Menta alla festa di ieri sera, ha avuto un successone. Certo, data la modestia del progetto, ha avuto bisogno di un pò di scenografia. I bicchierini di Ikea avvolti in un tullino viola e fermati con un cordoncino crema, che teneva fermo il cucchiaino. Mica robe da tutti i giorni! E poi, anzichè far avvicinare i commensali col naso arricciato, Cos'è Questo? beh, è un attimo, si ricama con maestria su una tovaglietta la dicitura esatta e voilà. In questo modo, e glielo dico sottovoce signora mia, che lei a queste cose è poco avvezza, si fa perdonare del fatto che il budino è uno delle buste. Spolverizzato di cioccolato fondente al 70% di Giraudi, però. Come dire, il diavolo e l'acqua santa.

Stesso identico procedimento per il cous cous. Facilissimo da comporre, una base di cous cous benissimo sgranato, cipolla rossa, pomodori e peperoni per dare un tocco di colore, un soffio di curry e uno di sale, una generosa spruzzata di lime. Il mio cous cous si fa così. E poi, si recuperano delle scodelline monodose, si fissa un nastrino con la colla ed ecco pronto un meraviglioso cous cous da viaggio. Che donna multitasking sarò mai!



4 commenti:

Gallinavecchia ha detto...

Spettacolari!
Che splendida idea, Diamante, altro che multitasking, sei da brevettare!

apaolal ha detto...

che divertente questo tuo blog.. anche gli altri non scherzano eh...
ripassero'.. ciao
ciao
anna paola

Ely ha detto...

mamma stò ridendo a crepapelle nel leggere i tuoi post, ho scopero per caso il tuo blog ma lo metto subito nei preferiti, tante belle ricette e tanto divertimento!
ciao Ely

marcella candido cianchetti ha detto...

interessante ciao