21 febbraio 2008

L'infrafetta.

Niente da fare. La ferocissima Sindrome MdP colpisce, eccome se colpisce. Intesa come Sindrome da Macchina del Pane, a dire Ma Come Ho Fatto Senza, e cose del genere. Dovrebbero darmi un riconoscimento. Ne ho regalate tre, ne tesso le lodi e sono in assoluto una Hard User, dove hard non è da intendere con sottofondi e retropensieri. Faccio tonnellate di esperimenti, tutto qua, e la maggior parte riescono. In questi giorni mi è punta vaghezza di preparare le fette biscottate. Tradisco così il mio fidanzato e buona notte. In realtà, il tradimento è stato compiuto grazie allo scellerato acquisto di un libro dal quale ho tratto la ricetta e una decina di spunti per i prossimi giorni, le feste pasquali, i pic nic sui prati e altre amenità. L'unica cosa è che la fetta biscottata è venuta, come dire, infradito. La pala della MdP si è incastrata con grazia nell'impasto, dando origine a questa meraviglia di architettura. L'infrafetta, si sa, sarà il vero must have della prossima stagione, sulla tavola della vostra colazione o merenda, ben farcita di Nutella o marmellata fatta in casa, o pucciata così, solinga e fiera, nel caffelatte. Molto chic, questa infrafetta. E per farla, non avete che da....
Possedere una macchina del pane.
Seguire le mie istruzioni.
190 ml di latte
80 ml di acqua
450 gr di farina (io ho usato la Manitoba)
1 bustina di lievito secco
1,5 cucchiaini di sale
40 gr di burro sciolto nel latte
15 gr di zucchero
programma base, per il pane normale.
Poi, dovete aver cura di tagliare le fette tutte uguali, lasciarle aciugare all'aria e se volete, passarle in forno o nel tostapane. Se ve ne resta il tempo. però. I miei figlioli ne hanno spazzolato più di metà, anche senza il passaggio della biscottatura. Ma si sa, iene sono.

10 commenti:

Monique ha detto...

mi fai sempre ridere, bravissima!la mia mamma ha la MdP ma ci fa solo il pane nero per papà...

patfi ha detto...

Cara signora "Fragole infinite" Ho provato a fare la torta al cocco,tipo tentazione ecc." non mi è venuta !!!E' sicura che le dosi sono giuste!
l'impasto era durissimo ho dovuto aggiungere un pò di latte ma comunque è risultato un dolce durissimo!!Grazie ciao a presto betty

diamanterosa ha detto...

Cara Signora Patfi, sì, le dosi sono giustissime, le ho testate e sono perfette. Aggiungendo il latte, va da sè che il dolce diventi durissimo, è una regola. Secondo me, hai lasciato cuocere troppo. Puoi vedere la ricetta anche qui:
http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20080203023115AAsUE1B

patfi ha detto...

cara signora "fragole infinite" siccome sono una frana in cucina ovviamente non sapevo che il latte indurisce!!Sob!ma l'ho aggiunto perchè dopo aver aggiunto il cacao non riuscivo più a girare il frullino!!e mancava ancora la farina di cocco!Comunque riproverò grazie ciao

ROMINA ha detto...

Ciao, è la prima volta che ti scrivo! Il tuo blog mi piace un sacco, è veramente simpatico e piacevolissimo! Per quando riguarda le macchine del pane, io sono una vera patita: ne ho quattro! Sai come ho fatto? Le ho prese ad un mercatino dell'usato: erano nuovissime, probabilmente erano regali di nozze non graditi...le ho pagate una scemata,e ora troneggiano su un tavolino,come delle comari, una più cicciottella, l'altra più snella, l'altra più tecnologica, ognuna col suo BIP...e ognuna con i suoi punti di forza. Una per esempio fa benissimo l'impasto della pizza, una la marmellata, una addirittura ha due vaschette per fare due tipi di pane o di dolce diversi...figo! Come vedi sono una fissata...vedrai che la tua ricetta verrà messa in pratica trabreve...poi ti dico!Un bacione e a presto!

Adrenalina ha detto...

Ma sei un mito l'infrafetta mi ha fatto morire dal ridere!!!!

Joynho ha detto...

Ciao, prima di tutto complimenti per il blog!
Se ti va, visto che sei esperta di cucina, volevo segnalarti una community che avevo in testa e che ho creato: www.cityfan.it …
Visto che ce ne sono pochi utenti esperti di cucina e capaci di dare un giudizio critico, potresti recensire i ristoranti e le pizzerie non per l’architettura e il servizio, ma per come si mangia!
Verrò a leggerti spesso, così ingrasso virtualmente!!!!
A presto!

Ikka ha detto...

Ciao! Sono giunta al tuo blog da un link di "Cucina e cantina". E' veramente piacevole da leggere!
Io anche sono una hard user della macchina del pane...la uso tantissimo!:-)

Arlok ha detto...

Anche a me era presa la sindrome della MdP, ma cercavo di curarla con l'utilizzo della PastaMatic, senonchè la mia metà rispondendo ad un mio accorato appello post-influenzale "comprami qualcosa già che vai all'AUCHAN" è stato catturato in primis dall'ipnotico messaggio "promozione" e in secundis dalla non meno ipnotica parolina "brioches" dolce promessa racchiusa nel libretto di istruzioni della succitata MdP.

E così come regalo Natalizio mi sono ritrovata con l'ennesimo robottino culinario che mi inchioda in cucina i pomeriggi dopo il lavoro, quando magari mi sento ispirata a sperimentare le ricette cercate affannosamente in rete.

Per fortuna il pane fatto da me è apprezzato anche dalla mia piccola figliola di 5 anni, altrimenti sarebbe una tragedia avere la macchina del pane e non poterla sfruttare appieno.

tra i miei esperimenti vorrei segnalare il pane integrale fatto con farina integrale presa al LIDL , se usata da sola otterete un pane molto gustoso, se mischiata al 50% un pane più delicato ma altrettanto gradevole , almeno a noi piace.

Arlok ha detto...

Anche a me era presa la sindrome della MdP, ma cercavo di curarla con l'utilizzo della PastaMatic, senonchè la mia metà rispondendo ad un mio accorato appello post-influenzale "comprami qualcosa già che vai all'AUCHAN" è stato catturato in primis dall'ipnotico messaggio "promozione" e in secundis dalla non meno ipnotica parolina "brioches" dolce promessa racchiusa nel libretto di istruzioni della succitata MdP.

E così come regalo Natalizio mi sono ritrovata con l'ennesimo robottino culinario che mi inchioda in cucina i pomeriggi dopo il lavoro, quando magari mi sento ispirata a sperimentare le ricette cercate affannosamente in rete.

Per fortuna il pane fatto da me è apprezzato anche dalla mia piccola figliola di 5 anni, altrimenti sarebbe una tragedia avere la macchina del pane e non poterla sfruttare appieno.

tra i miei esperimenti vorrei segnalare il pane integrale fatto con farina integrale presa al LIDL , se usata da sola otterete un pane molto gustoso, se mischiata al 50% un pane più delicato ma altrettanto gradevole , almeno a noi piace.