28 febbraio 2007

Oh, cozza!!!

Eccredevàte che me ne fossi andata alla chetichella, nevvero?
Eccredevàte che avessi lasciato qui il mio SantaPolenta, lacero e scalzo, per seguire sogni di gloria, non è così?
Eccredevàte che non vi avrei più allietato/rattristato con le mie assurde esercitazioni culinarie, eh?
Bene benissimo, non è affatto così. Solo, stasera mi sono esercitata male, o meglio, il mio esercizio non è proprio venuto come doveva. Diciamo che, non proprio da Ciofeca's Day, ma insomma, ci siamo vicinissimi. Dove ho sbagliato non so, doveva essere un piatto semplice e veloce, in realtà non ho neppure ripassato la ricetta, me la ricordavo come me l'avevano spiegata ad Anacapri, Signurì, si fa in un minuto, e io , la signurì, in un minuto ho fatto una schifezza. A tavola hanno apprezzato dapprima il profumino invitante, grazie tante, aglio e prezzemolo danno una garanzia. Poi hanno guardato storto quelle non aperte, e quelle aperte male, e poi gli avulsi animaletti, troppo cotti, forse, lessati, mi pare, tutti avvolti su loro stessi, tristi e rassegnati, grigiolini, rinsecchiti un pochino, filamentosi, immangiabili. E poi lì a fioccare i No Grazie, e i Non Ho Fame. Alla fine, si son fatti un panino al prosciutto. Insomma una sconfitta. Anche il gatto le guardava di sbieco, sospettoso. Fine dell'esperimento. Nel mondo degli umani, se è l'umano ad esser cozza, si sa, si fa fatica a trovar marito. Potevo forse io cambiare una legge di natura?

5 commenti:

Kja ha detto...

O ma scopro in tremendo ritardo che abbiamo una nuova blogstar :)
Sono davvero felice per te per questa
opportunita` di Grazia.
Un bacioe e grazie per continuare ad allietarci anche qui su santa polenta
:)

Anonimo ha detto...

Ma..ma..Ma..cos'era o cosa doveva essere uno spaghetto alle vongole???
Che mai sarà accaduto?
Vedi a volte anche le cose più semplici se prendono un verso storto non vanno.

P.S :non so se è la foto,ma che è quella roba gialla tra i frutti di mare?
Valeria

Silvia ha detto...

ero disperata. DISPERATA, con il Santa Polenta da aggiornare mi sentivo così sola. Meno male che sei tronata a casa....

max - la piccola casa ha detto...

se posso darti solo il mio piccolo consiglio, i muscoli (a Genova è una bestemmia chiamarli cozze...) conviene farli aprire a parte in una padella (sul fuoco ovviamente) poi l'acqua che d'anno la aggiungi al sughetto di pomodoro, e alla fine fai saltare nella padella col sugo gli spaghetti e i muscoli.
è più difficile a dirsi che a farsi.

max
http://lapiccolacasa.blogspot.comj

Anonimo ha detto...

Le cozze si chiamano così proprio perchè a volte fanno queste brutte sorprese.
Comunque dell'aspetto non fidarsi mai!
Non è detta mai l'ultima parola e il sapore può risultare attraente e inaspettatto...
anche se a me, di questi tempi attrae di più una amatriciana....
Ciao a tutti
Enzo
enzo@enzomontanari.it
http://www.enzomontanari.it/